top of page

Dott. Stefano Andreoli

Psicologo clinico (iscrizione #8529 all'Ordine dell'Emilia Romagna), proveniente da studi filosofici e letterari, Psicoterapeuta e Psicoanalista.

  • Psicoanalista Full Member dell’IFPS (International Federation of Psychoanalytic Societies);

  • Socio Ordinario di OPIFER (Organizzazione di Psicoanalisti Italiani Federazione e Registro);

  • Membro del Consiglio Direttivo, Socio, Docente e Analista didatta dell’Istituto Erich Fromm di Psicoanalisi Neofreudiana di Bologna.

Servizi

colloqui singoli e
interventi focalizzati

attivita' formative di stampo culturale, clinico, teorico

Articoli recenti

Eventi in programma

  • Seminario presso l'Istituto E. Fromm: I fondamenti della tecnica psicoanalitica
    05 nov 2022, 09:30 – 06 nov 2022, 13:30
    Bologna, Via Guglielmo Marconi, 16, 40122 Bologna BO, Italia
    Dott. Stefano Andreoli
  • Seminario presso l'Istituto E. Fromm: Il sogno in psicoanalisi
    02 apr 2022, 09:30 – 13:30
    Bologna, Via Guglielmo Marconi, 16, 40122 Bologna BO, Italia

Community e Social

84913130_1051169535275991_47199434221971

G r u p p o  F a c e b o o k
(circa 21.000 membri)

Forum aperto e spazio dedicato alla condivisione di contenuti riguardanti la Psicoanalisi, le Scienze umane e il mondo dell'Arte (letteratura, cinema, arti visive, musica...). Tentativi nati da prospettive diverse per raccontare qualcosa sull'uomo e la sua esistenza.

NEWSLETTER!

Per ricevere una mail ad ogni pubblicazione di un nuovo articolo.

Nome

Email

"Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico. Con le parole un uomo può rendere felice un altro o spingerlo alla disperazione, con le parole l’insegnante trasmette il suo sapere agli studenti, con le parole l’oratore trascina l’uditorio con sé e ne determina i giudizi e le decisioni. Le parole suscitano affetti e sono il mezzo generale con cui gli uomini si influenzano reciprocamente. Non disdegneremo dunque l’utilizzo delle parole nella psicoterapia e saremo contenti di poter ascoltare le parole che vengono scambiate tra analista e paziente."

s.freud

bottom of page